70° Festival di Sanremo, dal 4 all’8 febbraio 2020, dal Teatro Ariston a Casa Sanremo e in tutta la città

Per i suoi (primi) 70 anni il Festival di Sanremo 2020 non si svolgerà solamente nella prestigiosa cornice del Teatro Ariston da martedì 4 a sabato 8 febbraio, bensì invaderà il centro della Città dei Fiori. Quest’anno più che mai hotel e alberghi a Sanremo per il Festival verranno presi d’assalto dai turisti, che non vorranno perdersi il Red Carpet allungato sino a piazza Colombo, dove un palco ad hoc ospiterà i concerti serali, e oltre fino a Casa Sanremo, che si riconfermerà la punta di diamante delle collaterali al carrozzone. L’insieme degli eventi ideati per celebrare la 70esima edizione prenderà il nome di “Tra palco e città”. In aggiunta, le vetrine dei negozi si abbelliranno con degli addobbi a tema, contribuendo così all’atmosfera di festa. Rai Radio 2 sarà l’emittente ufficiale e trasmetterà quotidianamente in diretta. Questo Festival, che ha puntato su Amadeus nella duplice veste di direttore artistico e presentatore della manifestazione nazional-popolare per eccellenza, sembra già una scommessa vinta. Al suo fianco si alterneranno nelle cinque serate: Laura Chimenti, Antonella Clerici, Emma D’Aquino, Rula Jebreal, Diletta Leotta, Francesca Sofia Novello, Georgina Rodriguez, Sabrina Salerno, Alketa Vejsiu e Mara Venier, quest’ultima attesa per la finale. Regia e scenografia verranno curate rispettivamente da Stefano Vicario e Gaetano Castelli, i quali mancavano dal 2012. I partecipanti saranno 32 e si esibiranno divisi in due sezioni: 24 Campioni e 8 Nuove Proposte, categoria assente nel 2019 e ripristinata da Amadeus. Il vincitore dei big avrà diritto a rappresentare il nostro Paese all’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà dal 12 al 16 maggio a Rotterdam nei Paesi Bassi. Ecco i Campioni con i rispettivi brani, ammessi dalla Commissione musicale: Achille Lauro con “Me ne frego”, Alberto Urso “Il sole ad est”, Anastasio “Rosso di rabbia”, Bugo e Morgan “Sincero”, Diodato “Fai rumore”, Elettra Lamborghini “Musica (e il resto scompare)”, Elodie “Andromeda”, Enrico Nigiotti “Baciami adesso”, Francesco Gabbani “Viceversa”, Giordana Angi “Come mia madre”, Irene Grandi “Finalmente io”, Junior Cally “No grazie”, Le Vibrazioni “Dov’è”, Levante “Tikibombom”, Marco Masini “Il confronto”, Michele Zarrillo “Nell’estasi o nel fango”, Paolo Jannacci “Voglio parlarti adesso”, Piero Pelù “Gigante”, Pinguini Tattici Nucleari “Ringo Starr”, Rancore “Eden”, Raphael Gualazzi “Carioca”, Riki “Lo sappiamo entrambi”, Rita Pavone “Niente (Resilienza 74)” e Tosca “Ho amato tutto”. Per quanto concerne le Nuove Proposte, il Festival offrirà loro un’ottima occasione di visibilità, cosa importante perché in una canzone non ci sono solo parole e note, ma tanta gavetta, un progetto discografico ed emozioni palpabili. Saliranno per la prima volta sul palco dell’Ariston, compresi i 2 vincitori di Area Sanremo (il laboratorio musicale della Città dei Fiori, che continua a funzionare e produrre qualità): Eugenio in Via Di Gioia con “Tsunami”, Fadi “Due noi”, Fasma “Per sentirmi vivo”, Gabriella Martinelli e Lula “Il gigante d’acciaio”, Leo Gassmann “Vai bene così”, Marco Sentieri “Billy Blu”, Matteo Faustini “Nel bene e nel male” e la vincitrice della seconda edizione di Sanremo Young Tecla Insolia “8 Marzo”. Non interverranno i divi hollywoodiani, confidando nel fatto che il Festival ha un riverbero internazionale di per sé, e tale scelta appare nel segno della continuità rispetto alla conduzione di Claudio Baglioni. Gli spettatori, comunque, potranno ammirare come super ospiti: Fiorello, Lewis Capaldi, il Premio Oscar Roberto Benigni, Tiziano Ferro, il cast del film “La mia banda suona il pop” (Christian De Sica, Diego Abatantuono, Massimo Ghini, Paolo Rossi e Donatella Finocchiaro), il cast del film “Gli anni più belli” (Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria ed Emma Marrone), Massimo Ranieri, Mika, Dua Lipa e Johnny Dorelli. E sono ancora in corso le trattative dei vertici Rai per far arrivare ulteriori sorprese. La novità più rilevante di questo carrozzone sarà costituita dalla terza serata, denominata Sanremo 70, in cui i 24 big interpreteranno i grandi successi della storia del Festival. Gli artisti potranno eventualmente farsi accompagnare da ospiti italiani o stranieri e le loro performance verranno giudicate dall’orchestra. Alla vigilia della kermesse, lunedì 3, su Rai 1 andrà in onda uno speciale gala presentato da Pippo Baudo, Belén Rodriguez e Diletta Leotta. Come di consueto, infine, sono previsti il PrimaFestival, ricco di anticipazioni, e L’altro Festival capitanato da Nicola Savino, per lasciare spazio a commenti e approfondimenti.

RESIDENCE DEI DUE PORTI Srl - Corso Trento Trieste 21/23 - 18038 Sanremo (IM) Italy - P.IVA 00316580083 - Powered by di-liberto.net