Sanremoinfiore 2019: domenica 10 marzo il Corso Fiorito celebra il “Santuario Pelagos… un mare da amare”

Sanremo tornerà a festeggiare il festival dei fiori domenica 10 marzo 2019, dando il benvenuto alla primavera con la sfilata dei famosi Carri Fioriti, come da tradizione gradita e consolidata. Il tema di questa edizione “Santuario Pelagos… un mare da amare” vuole giustamente rendere omaggio al Santuario dei Cetacei del Mar Ligure e ricordare che la Città dei Fiori d’estate diventa il punto di partenza più importante per le escursioni di whale watching, che permettono di ammirare balene e delfini nel loro ambiente naturale. I 14 partecipanti sono i Comuni della provincia di Imperia, dove la floricoltura è saldamente radicata, con la novità del rientro in gara del capoluogo, più il carro di Sanremo fuori concorso. Come di consueto, il percorso ad anello della vivace e variopinta manifestazione si svolgerà sul lungomare e il défilé verrà intervallato da marching band, gruppi folkloristici, majorette e artisti di strada. Il numero stimato di spettatori si aggira intorno ai 60mila e per i turisti la maniera più agevole per assistere dal vivo al carnevale dei fiori è scegliere adesso fra gli alberghi a Sanremo per il Corso Fiorito. Gli abbinamenti dei Comuni mettono in risalto le diverse attività praticabili all’interno del Santuario: whale watching, sport vari, pesca e gastronomia: Santo Stefano al Mare con la balenottera comune, il secondo cetaceo più grande del mondo con oltre 20 metri di lunghezza e 60 tonnellate di peso, Taggia con il capodoglio, Isolabona con la stenella striata, Ventimiglia con la tartaruga marina, Cipressa con il pesce luna, Ospedaletti con il diavolo di mare, Vallecrosia insieme a Camporosso con la vela, Imperia con windsurf e kitesurf, Dolceacqua con la subacquea, Seborga con il celebre gambero rosso di Sanremo, Bordighera con la pesca-turismo, Riva Ligure con la Guardia Costiera per la sicurezza nelle acque e lungo Ie coste, Golfo Dianese con vivere e salvaguardare il patrimonio naturalistico subacqueo e Sanremo con le spiagge. Sarà una giuria di esperti dotati di competenze tecniche e artistiche a valutare i Comuni, presieduta dallo scrittore e uomo di spettacolo Carlo Lucarelli. La progettazione e la realizzazione dei carri necessita di tempo e di un grosso impegno e solamente la notte prima dell’evento è possibile procedere all’infiorata, ossia all’ultimazione con i fiori freschi. Per ogni carro vengono usati da 20mila a 50mila fiori. Il risultato sono delle autentiche opere d’arte e il gran finale, molto atteso dal pubblico presente, consiste nell’assalto alle sculture per accaparrarsi un profumato ricordo. Come sempre, la premiazione della kermesse andrà in onda in diretta su Rai Uno all’interno di Linea Verde, la trasmissione che fa entrare nelle case degli Italiani le eccellenze floro-agricole del nostro Paese. Storicamente è stata la televisione a far conoscere Sanremoinfiore e il vantaggio è reciproco poiché il collegamento con il Corso Fiorito conta una media di 3,5 milioni di persone incollate al piccolo schermo. Siccome i Carri Fioriti rivestono una notevole rilevanza per la Città dei Fiori e mediaticamente si dimostrano secondi solo al Festival della Canzone Italiana, è facile capire che sarà un’ottima occasione di visibilità per il Santuario Pelagos, che consiste in un’area marina protetta, condivisa con la Francia e il Principato di Monaco, dove si trovano ben 8 specie di mammiferi marini. Il progetto ha preso il via nel 1990 e oggi abbraccia circa 96mila kmq di habitat ideale per l’alimentazione e la riproduzione dei cetacei. Il suo scopo è difendere tale habitat e, anche attraverso il whale watching, diffondere il messaggio ambientalistico presso gli adulti e i bambini, che sono i futuri custodi del mare e del pianeta.

RESIDENCE DEI DUE PORTI Srl - Corso Trento Trieste 21/23 - 18038 Sanremo (IM) Italy - P.IVA 00316580083 - Powered by di-liberto.net