Rock in the Casbah 2016 infiamma la Pigna di Sanremo nella prima settimana di agosto

La 17esima edizione di Rock in the Casbah è in programma da mercoledì 3 a sabato 6 agosto 2016 presso l’Anfiteatro San Costanzo nella Pigna, il centro storico di Sanremo. La kermesse è a cura dell’Associazione Fare Musica con il contributo del Comune di Sanremo – Assessorato alla Cultura ed al Turismo. Il nome della manifestazione deriva sia da una celebre canzone dei Clash sia dal fatto che il quartiere si posa sulla collina ad anelli concentrici. Il labirinto dei tipici carruggi e le piazze con la splendida cornice degli edifici lo fanno assomigliare ad una casbah, come scrisse Italo Calvino, che nella Città dei Fiori trascorse l’infanzia e l’adolescenza.

Il brano dei Clash del 1982 si intitola ‘Rock the Casbah’ e racconta la storia immaginaria di una popolazione islamica, che si ribella al divieto di ascoltare il rock. C’è un riferimento all’odierna atmosfera multietnica e multiculturale della Pigna ed alla libertà di espressione musicale: da sempre i gruppi selezionati possono suonare pezzi originali, più difficili da proporre nei locali, dove il pubblico è abituato ad un certo repertorio fatto soprattutto di cover.

La rassegna Rock in the Casbah, per la prima volta quest’anno, è anticipata dalla serata ‘Bravo Radio’ domenica 31 luglio: note, parole, divertimento e come special guest il famoso conduttore radiofonico Awanagana. L’evento 2016 viene dal Sud e del cartellone fanno parte, mercoledì 3 agosto, la performance di Progetto Delta, il power metal della band SkeleToon, gli Artichokes, che si sono aggiudicati l’opportunità di partecipare al festival vincendo il consueto contest primaverile per emergenti, ed il gruppo imperiese Last Day Of Summer.

Giovedì 4 largo ai Primula Nera con il loro alternative rock, i giovanissimi Sesor (i membri hanno tra i 15 ed i 17 anni) e The Rivati dalle sonorità partenopee. Venerdì 5 è la volta del cantautore Nosenzo, cultore della musica rom, seguito dal garage punk delle Carogne, dall’hard rock dei Waste Pipes e dal rockabilly dei Nuclears, infine il dj set dei Groove Yards Sound. Sabato 6 chiusura alla grande con l’elettronica del cantautore Elso e la band mascherata dei Tre Allegri Ragazzi Morti, che costituisce l’headliner della rassegna numero 17.

L’idea di un festival rock nel centro storico è nata nel 2000 con l’intento di dare spazio alle promesse nostrane, affiancandole a realtà consolidate di livello nazionale, e di creare qualcosa di innovativo. E’ stata una sfida invitare la gente nella Pigna: portare musica, cultura e spettatori nella città vecchia significa valorizzare un luogo meritevole. Il primo anno Rock in the Casbah si è svolto in un’unica sera. Poi è cresciuto, anche dietro consiglio del compianto direttore artistico di Sanremo Pepimorgia, fino a diventare la più importante manifestazione del genere nel Ponente Ligure.

Nelle edizioni precedenti si sono esibiti artisti, che dopo hanno avuto una fortunata svolta nella loro carriera oppure hanno ottenuto un rilancio proprio per merito di Rock in the Casbah. Il festival funziona perché è organizzato da persone radicate nella musica, che scelgono il cast. Sin dal principio l’evento ha Simone Parisi ‘Radiomandrake’ come dj di riferimento, grazie alla profonda cultura musicale, e come presentatore ‘senza palco’, poiché scandisce le serate mettendo i pezzi e lanciando le band dalla sua postazione.

RESIDENCE DEI DUE PORTI Srl - Corso Trento Trieste 21/23 - 18038 Sanremo (IM) Italy - P.IVA 00316580083 - Powered by di-liberto.net