La stagione teatrale del Casinò di Sanremo, ecco gli spettacoli da novembre 2019 a febbraio 2020

La nuova rassegna della casa da gioco matuziana propone ben quattro mesi di appuntamenti con personaggi del cinema e della tv conosciuti e amati dal pubblico, i quali hanno mantenuto un rapporto preferenziale con il teatro. Ecco gli eventi in programma: a novembre aprirà venerdì 15 Flavio Insinna con la sua piccola orchestra ne “La macchina della felicità – La ricreazione”. La promessa agli spettatori, contenuta nel titolo del suo one-man-show, è quella di salpare con l’attore e conduttore televisivo verso l’isola che c’è, perché nonostante tutto la felicità esiste e la si può raggiungere a patto che ci si lasci andare al piacere del viaggio. Così gli schemi saltano e ci si scatena, come a scuola durante la ricreazione. In fondo, il suono della campanella è una dimostrazione che la felicità è concreta! Il Capodanno 2020 verrà affidato al comico Rocco Papaleo, che nei medesimi giorni si potrà vedere sul grande schermo nel cast di “Pinocchio” per la regia di Matteo Garrone. Per gli ospiti del Teatro dell’Opera ha in serbo un “Live” di parole e musica, per trascorrere in allegria sia la vigilia che la notte di San Silvestro, il 30 e 31 dicembre. Si presenta di sostanza il cartellone di gennaio: sabato 4 si terrà l’anteprima nazionale di “Giorni felici” dell’irlandese Samuel Beckett con Nicoletta Braschi e Roberto De Francesco. Il Premio Nobel per la letteratura e massimo esponente del ‘teatro dell’assurdo’ ideò nel 1961 questo dramma in due atti, che porta al parossismo il tema dell’incomunicabilità. Sabato 11 sarà la volta di un classico del cinema neorealista italiano: “I soliti ignoti” di Mario Monicelli, con e per la regia di Vinicio Marchioni, con la partecipazione di Giuseppe Zeno. Per l’ultima data del primo mese dell’anno, lunedì 20 salirà sul palco Luisa Ranieri diretta dal marito Luca Zingaretti in “The deep blue sea” del britannico Terence Rattigan. Si tratta di un dramma di ambiente bellico incentrato sull’amore autodistruttivo della moglie di un giudice inglese per un pilota della RAF. Infine, per festeggiare il Carnevale, sono previste due date a febbraio. Venerdì 21 Nancy Brilli si esibirà nella commedia musicale “A che servono gli uomini” per la regia di Lina Wertmuller. Jaja Fiastri scrisse questo testo negli anni 80, eppure risulta ancora attuale, poiché parla con leggerezza – che non vuol dire superficialità – del desiderio di maternità di una donna single, apparentemente appagata dalla propria vita, e della fecondazione artificiale. Gran finale venerdì 28 con Elena Sofia Ricci in “Vetri rotti” dello statunitense Arthur Miller, che fu il marito della diva hollywoodiana Marilyn Monroe. La trama scava nel matrimonio di una coppia di ebrei di Brooklyn, quando nel 1938 la moglie viene improvvisamente colpita da un male di origine psicosomatica. Insomma, sette rappresentazioni per otto serate, con titoli che indicano generi e argomenti differenti. Uno spaccato di cultura teatrale finalizzato a soddisfare numerose fasce di pubblico, in linea con le scelte esclusive del Casinò della Città dei Fiori per ciò che concerne l’intrattenimento. La rassegna si allungherà per coprire anche il periodo canevalesco. In aggiunta, sarà legata alle cene organizzate da Elior, leader nel settore della ristorazione: un antipasto, un primo piatto, acqua e un calice di vino a un prezzo contenuto, prima o dopo lo spettacolo dietro presentazione del biglietto, sino all’esaurimento dei posti disponibili. E’ escluso il 31 dicembre.

RESIDENCE DEI DUE PORTI Srl - Corso Trento Trieste 21/23 - 18038 Sanremo (IM) Italy - P.IVA 00316580083 - Powered by di-liberto.net